Società allo sbando

Dopo la sconfitta di Pechino e la disfatta di Palermo, l’Inter (nella foto, copyright coccoz1000) riesce nell’impresa di perdere anche contro gli esotici Turchi di Trebisonda.

Molto è stato detto e scritto nelle ultime 20 ore, dopo il fischio finale. Chi, secondo me, ha centrato meglio il bersaglio è il goombade realsbatibal, di Interisitorg. Riporto qui le sue parole, sperando che non mi denunci 😉

“Sosteniamo l’Inter, soli contro mezzo mondo come sempre, certo.

Però per dare l’esempio a società e giocatori TIRIAMO FUORI LE PALLE e diciamo chiaramente che:

Vogliamo le scuse ufficiali per averci detto che eravamo “fortissimi”.
Vogliamo il licenziamento immediato di chi ha scelto Alvarez e la restituzione di 12 milioni che sarebbero stati fondamentali per comprare un vero giocatore di calcio da schierare a centrocampo.
Vogliamo una società che invece che operare alla cazzo dando l’impressione di non avere la minima idea di che cosa fare si affida a qualcuno CAPACE di organizzare non solo il FPF, ma anche uno straccio di strategia per la nostra squadra.
Vogliamo una struttura societaria che protegga e incoraggi i suoi giovani giocatori.
Vogliamo una società che scelga gli allenatori con un criterio e che non mandi allo sbaraglio il Gasperini di turno dopo averlo scelto tirando a sorte.
Vogliamo una società che quando il Gasperini di turno, persa la testa, si mette a fare lo sborone intervenga prima dell’inizio della stagione e non a disastro avvenuto.
Vogliamo una società che programmi per lanciare i giovani ma anche per mettere i senatori in condizione di giocarsi gli ultimi anni di carriera in modo consono, messi bene in campo, con compiti precisi e adatti a questa fase della loro carriera.
Vogliamo una struttura che preveda un Oriali che fa l’Oriali, un DT con le contropalle, un presidente che concordi con allenatore e dirigenti una linea e la difenda a spada tratta e un Paolillo che se è stato messo lì per far quadrare i conti faccia quadrare i conti ma NON RILASCI MAI PIU’ mezza dichiarazione a nome dell’Inter FC.
Vogliamo giocatori che dopo aver perso in casa contro il Cazzosichiamaspor non trovino giustificazioni e non si dicano “delusi”, ma che si presentino in pubblico per dire che si vergognano, che non succederà più e che hanno deciso di devolvere una settimana di stipendio a qualche associazione che difende i bambini e aiuta gli indigenti.
Vogliamo che finisca la litania del “siamo troppo vecchi e non ce la facciamo più”: Il bbbbbilan gioca con Ambrosini, Gattuso, Seedorf e Van Bommel e noi dovremmo alzare bandiera bianca perché il grande Deki e Cambiasso non sono più di primo pelo?
Vogliamo una società che rimedi almeno in parte ai propri errori e a gennaio si impegni per acquistare un centrocampista di valore. Lo mettiamo in conto a chi ha scelto Alvarez e a chi pensava che Biabiany fosse da Inter.

Noi tifosi ci siamo, ma da adesso in poi o si riprende a fare sul serio o, pur sostenendo sempre la nostra Inter, vi riempiremo anche di “metaforiche” MAZZATE. Basta con le stronzate e ridateci la nostra Inter finché siamo in tempo.”

Amen.

Annunci
Samuel Eto'o

Vola via da Milano per un pugno di dollari

 
 

Ok, adesso che è ufficiale posso dire la mia.
L’anno che è arrivato, eto’o mi faceva cagare, sbagliava gol clamorosi, se non ci fosse stato milito non avremmo vinto un cazzo, altro che triplete. Eto’o mi sembrava un buon centrocampista ma non di certo il centravanti spaccaculi che doveva essere. L’anno scorso invece si è preso l’Inter sulle spalle ed ha dimostrato di essere, appena dopo ronaldo, il più forte centravanti che abbiamo mai avuto ma, di fatto, l’anno scorso gli obiettivi importanti li abbiamo falliti (a meno che non vogliate calcolare come importante il mondiale per turisti afroasiatici), quindi lui e i suoi gol possono andare comodamente in russia. Dopo ronaldo non ho mai più amato un giocatore (ho capito che è ancora più pericoloso, stupido e nocivo che innamorarsi di una donna), quindi tanti saluti e complimenti per l’ottima scelta di vita, degna veramente di un negro decerebrato.
Il punto dolente è un altro: se il sacrificato doveva essere eto’o (follia, ma economicamente comprensibile), perchè cazzo non l’hanno venduto a giugno?????????? Puttana miseria, si può perdere il leader della squadra a 8 giorni dalla fine del mercato????? Quei mongomerdi che stanno in corso vittorio emanuele che cazzo hanno fatto fino a oggi, per la madonna?????
Se è vero quello che i più ottimisti dicono, ovvero che c’è un progetto di svecchiamento e di abbassamento monte ingaggi, perchè cazzo non si sono dati una mossa prima???? Perchè per liberarsi di mariga-muntari-pandev e santon ci volgiono 3 mesi e manco ci riescono????? Perchè non si riesce a prendere nemmeno un cazzo di kucka o palacio qualsiasi??? Perchè un anno di lavoro su casimiro (dico: casimiro!) è stato lasciato sfanculare così??? Perchè i tifosi della squadra campione del mondo in carica devono star qua a leccarsi le emorroidi sperando in un forlan che è più vecchio di me? Perchè vucinic è alla juve??? Perchè vargas non è ancora stato preso???? E soprattutto, sapendo che vendevi il negro, perchè non hai preso sanchez????
Capisco che non ci siano soldi, ma di solito la necessità aguzza l’ingegno, non lo manda a puttane!!!
Ecco, adesso mi sono sfogato una minima e posso tranquillamente dire che vinceremo ugualmente lo scudo, però questa società è una manica di dementi (basta vedere come si sono fatti trattare con sta pagliacciata del calciopoli bis). Con gli stessi soldi dati in mano a noi di Iorg il barca ci farebbe una pippa! Questi qua stanno smantellando cazzo, e smerdini il gobbo sta facendo lo stesso sporco lavoro di lippolippi su mandato dei gobbi luridi.
Rivoglio Josè, rivoglio la mia Inter!!!

da Interistiorg

“Parto Fempre dal preFuppoFto che non eFiFtono giocatori incedibili”

 

IL PRONOSTICO

lordpeto 03/08/2011 alle 10:40 am
Volevo ricordare ai disfattisti che sabato giochiamo contro una squadretta. Non capisco tutti questi allarmismi. Il genoa di smerdino le ha spesso suonate al bilan. Io mi preoccuperei più di quanto è stato deciso a tavolino: il milan deve vincere e l’Inter deve perdere, il sicario è rizzoli.

IL CULO

Gliel’abbiamo regalata, è vero..ma volevo sottolineare una cosa . Un minuto prima del pareggio il telecronista ha annunciato il cambio pato-boateng. Con 3 punte e senza diga a centrocampo andavamo sicuri lisci lisci sul 3 a 0. Ovviamento il culo del milan (con la complicità dolosa del prezzolato rizzoli) li ha fatti segnare un secondo prima del cambio suicida.

L’ANALISI

Non possiamo incazzarci con gasmerdino perchè conosce solo un modulo.
Non possiamo incazzarci con Alvaretto e Castagnaccio perchè non hanno esperienza.
Non possiamo incazzarci con quelli che giocano fuori ruolo in un modulo non adatto a loro.
Possiamo e DOBBIAMO incazzarci con quelli che hanno trasformato l’armata del Triplete nell’armata brancaleone vista sabato.
Dobbiamo incazzarci con chi mette a Mou una clausola da appena 15 milioni.
Dobbiamo incazzarci con chi rimpiazza mario e vieira con biabiany e mariga.
Dobbiamo incazzarci con chi non ha fatto mercato l’estate scorsa, nonostante i soldi di ibra+mario+champions; con chi non ha preso Sanchez a gennaio a 25 milioni.
Dobbiamo incazzarci con chi vuole vendere Wesley e ora pure Samu, senza riuscire a piazzare i vari muntari e mariga.
Dobbiamo incazzarci con chi ha raggiunto i suoi scopi e realizzato i suoi sogni e ora, diciamocelo chiaro, ha ampiamente tirato i remi in barca, dando carta bianca a colui che ha prima fatto fuori il suo nemico Oriali e che ora sta dimostrando tutto il suo miserrimo valore: marco branca. In mano a questo qui e senza gli aumenti di capitale di babbo moratti possiamo serenamente comiciare a metterci l’animo in pace.
La nostra Inter è in mano a degli incompetenti. Finchè si riusciva a mascherarlo col grano e con la passione del presidente i miracoli potevano anche succedere (arrivo di Josè); oggi siamo definitivamente allo sbando. Che solo si possa parlare della cessione di Eto’o fa capire in che mani siamo.

CHE FARE?

Quando dico DOBBIAMO incazzarci voglio dire proprio che DOBBIAMO far sentire alla società che così non va. Pacificamente e senza violenza, sia chiaro, ma un bel raduno di protesta sotto la sede direi che ci sta tutto. E se non cambiano rotta striscioni pure a s.siro, boicottaggio dello splendido merchandising (sarà dura rinunciare al ciondolo manita in platino), di inter channel e compagnia bella.
Loro sono riusciti a mancarci di rispetto pure nel momento più alto della nostra storia recente (via massaua). Credo sia il momento di smettere di mangiare la merda che ci mettono nel piatto cercando di addolcircela col ricordo del triplete. Essendo più furbi dei cugini non abbiamo bisogno di 3 anni di “siamo a posto così” per capire che ci stanno prendendo per il culo!

Non sto mica dicendo di boicottare gli abbonamenti, anche perchè oggi è una voce alquanto marginale dei bilanci societari. Pensavo semplicemente alla mobilitazione, soprattutto mediatica, che fecero l’anno scorso i “tifosi non evoluti” del milan. Bastò aprire una pagina su facebook e in un attimo erano 300.000 (poi la cosa fu strumentalizzata perchè ai giornali faceva comodo andare in culo al berlusca), fatto sta che a fine agosto arrivò Ibra.La tragedia è che stiamo facendo (anzi stanno, perchè io mi dissocio) esattamente le stesse cazzate autolesioniste del milan post champions 2007. Abbiamo preso per il culo il geometra per i “siamo a posto così” e “siamo il club più titolato al mondo” per anni e ora ci comportiamo allo stesso modo gonzo. E pensare che sarebbe bastato così poco per rimanere ai vertici europei!!!
Eccheccazzo, facciamoci sentire anche noi! Con i vari Interistiorg, fabbrica, settore, caffè bauscia è veramente un attimo. Credo che sia non solo un nostro diritto, ma anche un nostro dovere, visto che l’Inter rappresenta una parte consistente delle nostre vite. Mangiare la merda non fa mai bene, tantomeno quando a mettertela nel piatto sono i tuoi cari. Essere critici non è un tradimento, è un incentivo a fare meglio!

Voglio precisare che tutto ciò, ovviamente, non è dettato dalla sconfitta in supercoppa, ma dalla totale assenza di professionalità che dall’addio di Josè a oggi ha riportato la squadra campione di tutto all’abituale pubblico dileggio. non vorrei ritrovarmi a chiudere la stalla quando i buoi son già scappati. Bisogna farsi sentire adesso, o i nostri unici 2 campioni potrebbero essere già a manchester…

IL RISPETTO

Che l’Inter come società non mi stia in simpatica non è certo una novità. Certamente, le vittorie mascherano il disappunto, ma di certo non lo cancellano. L’anno di grazia 2010 non fa testo perchè la società ha dovuto fare solo una cosa: sparire e lasciar parlare Dio.
Ho citato via Massaua, ma è solo la punta dell’iceberg in un mare di gravi carenze non solo gestionali, ma soprattutto di rispetto per i propri tifosi. E mentre sulle prime posso solo manifestare disaccordo, sulle seconde posso (e possiamo) dire la mia togliendo il mio piccolo obolo alle casse di chi mi prende in giro. Ad esempio, la sparizione delle informazioni per le trasferte di coppa dal sito ufficiale, per non parlare del trasloco doloso e premeditato degli abbonati del 2 blu al terzo anello nel derby dell’anno scorso, sono manifestazioni palesi del totale menefreghismo della società nei nostri confronti. Sono bocconi amari che puoi anche mandar giù, sebbene a malincuore, quando si vince, non quando “ci si prova” (cit.).
Eto’o avrebbe anche potuto segnare, ma che società è quella che non si affretta a dichiarare chiaramente l’incedibilità assoluta del proprio calciatore più forte? Poi magari se i russi ti portano 100 milioni sull’unghia glielo puoi anche dare, ma intanto hai dato un’immagine di solidità societaria, di rispetto per i tuo campioni e per i tuoi tifosi. Solo dei cialtroni dilettanti possono risponderti come ha fatto branca l’altro giorno dicendo che “potrei anche dichiarare sneijder incedibile, ma se poi arriva una super offerta?” perchè così dimostri che non sai fare il tuo lavoro, cioè cercare una posizione di forza in una trattativa dove, per di più, parti col coltello dalla parte del manico. Cassano molto probabilmente verrà ceduto, ma hai mai sentito galliani dire che cassano è in vendita? No, ripete alla morte che cassano resta con loro, non è difficile cazzo!

I GIOVANI

Al momento in squadra abbiamo Ranocchia (il nuovo nesta), Obi (il nuovo davids), Jonathan (il nuovo maicon), Alvarez (il nuovo kakà), Castaignos (il nuovo henry) e Coutinho (il nuovo sneijder), senza dimenticare Crisetig (il nuovo Cambiasso), Faraoni (il nuovo bergomi) e Santon (il nuovo maldini).
Non so voi, io mi accontenterei del vecchio fabregas e del vecchio robben in cambio di tutti questi.
Poi ovvio che spero che almeno uno su tre possa diventare la metà del predecessore a cui viene accostato…nel frattempo mi sa un po’ di ridimensionamento. L’importante è mettersi d’accordo. Se agli Interisti va bene vincere una champions ogni 45 anni allora siamo sulla strada buona. Io sinceramente c’avevo fatto la bocca buona e speravo di rimanere almeno competitivo per un altro po’.

Rettifico prima di essere frainteso: non biasimo branca perchè compra i giovani, anzi, benvengano i giovani! Certo che per crescere DEVONO avere il tempo di giocare al fianco di campioni come eto’o e sneijder. Se arriva alvarez, vendi sneijder e metti l’Inter sulle spalle di un ragazzino appena arrivato fai una cazzata, per l’Inter, per i tifosi e per il ragazzino! L’anno scorso non abbiamo fatto mercato e sfiga ha voluto che giocassimo partite importanti con cou e biabiany. Risultato: sconfitte per l’Inter, biabiany cacciato e per Cou ora si parla di prestito e comunque è stato esposto a critiche. Questo vuol dire essere cialtroni. Mica dico che branca è un incapace perchè compra i giovani. E’ un incapace perchè fa male il suo lavoro. Poi è ovvio che si sostiene sempre l’Inter e sopratutto i ragazzi, lo facevo con Angelo Orlando e Mirko Conte, figuriamoci se non lo faccio adesso

SAN SIRO

L’Interista medio purtroppo è una brutta bestia, che siccome su quei seggiolini l’ha preso in culo molte, troppe volte, allora crede di avere il diritto di fischiare chiunque. Non sapete quante volte a s.siro ho litigato con gente che gridava contro chiunque, compreso il Capitano (quello lì non sa neanche crossare…), senza contare le decine di giocatori, campioni e non, annichiliti dai fischi di s.siro (pancev, bergkamp, pirlo, dalmat, quaresma, oggi muntari e pandev, giusto per fare una carrellata inter-temporale). Se sei dirigente dell’Inter devi sapere che s.siro non è proprio un mondo ovattato dove far crescere i giovani ed è tuo dovere tutelarli e metterli nelle condizioni migliori, togliere loro le pressioni. Ecco, ultimamente abbiamo esposto e bruciato santon, balotelli, biabiany e coutinho (ranocchia per fortuna si è salvato perchè è veramente forte): evidentemente qualcuno fa male il suo lavoro. Questa è solo una supercoppa, per di più a pechino…ma immaginate il malaugurato scenario di un’Inter a 3 punti dopo 3 partite con alvarez e obi in campo…

IL SOGNO

Episodio vero: stanotte ho fatto un sogno allucinante. L’Inter era nuovamente in finale di champions, sempre contro il bayern, ma stavolta a s.siro. Per l’occasione avevamo una maglia super vintage, quella del centenario ma effetto invecchiato, quasi color crema. Io però non andavo allo stadio, un po’ perchè avevo un brutto presentimento, un po’ perchè ero in uno stagno a cercare di rianimare il mio pitone (non ce l’ho ma l’ho sempre sognato, pure stanotte). Riesco a entrare solo durante il secondo tempo, guardo il tabellone e perdevamo 1 a 4…e becchiamo subito il quinto col nemico che praticamente entra in porta col pallone. Allora urlando come un pazzo scavalco tutto lo scavalcabile, vado da branca e gli tiro un ceffone. La tragedia è che la panca (dove c’era pure mononeurone) lo proteggeva, e per fargli capire che era un idiota ho dovuto incitare tutto il primo rosso a cantare marco branca vaffanculo.
Mi sono svegliato con la stranissima sensazione di aver fatto, per la prima volta in vita mia, un sogno che non ha bisgno di interpretazioni.

IL MISTER

Il chelsea ha esonerato l’allenatore. Punta in alto, vuole il migliore su piazza, paga e se lo porta a casa. Vi risulta forse che il chelsea abbia cercato il coach del coventry o del sunderland? Ecco, noi non solo l’abbiamo cercato, ma l’abbiamo convocato, ci abbiamo parlato e l’abbiamo preso. Adesso questo c’abbiamo, prendersela con lui veramente non ha senso. Cosa dovrebbe fare, andare da moratti e dirgli: “mi scusi, non mi sento all’altezza”? Paradossalmente oggi smerdini è l’unico con cui non riesco a prendermela.

La vera tragedia è aver risparmiato i 15 di AVB per darli l’anno prossimo a quella merda di guardiola che verrebbe da noi a realizzare il più grande flop della storia del calcio.
Io credo che se sei una grande e vuoi rimanere tale il grano lo devi tirar fuori, i 15 per AVB e i 25 per sanchez!
Ranocchia+pazzini+nagatomo+jonatan+alvarez= 50 milioni tondi tondi, mi sembrano più amorali questi che i 15 risparmiati per AVB.
L’accesso agli ottavi, poi ai quarti e magari alle semi valgono molto più di 15 milioni, soldi che con gasp non vedremo mai. E allora non prendendo AVB abbiamo risparmiato 15 o perso molto di più? Non partecipare alla Champions 2012/13 costa più di un buon centrocampista (cit.)…e di un buon allenatore, aggiungo io.

Da interistiorg.org

Come abbiamo pianto insieme la notte di Madrid, ci indignamo insieme oggi, proviamo tutti insieme la stessa nausea, ci sentiamo tutti ugualmente presi per il culo. C’è solo una cosa che voglio aggiungere, in modo semi-serio: il problema vero non è solo calcistico, è un problema di cultura, o meglio, di mancanza di cultura. Il vero problema io lo chiamo “livellamento verso il basso”: la nostra società è talmente mediocre, anzi infima, che invece di ammirare le gesta di colui che è milgiore e, magari, provare ad emularle, tende inevitabilmete a gettare tutta la propria invidia e frustrazione sul suddeto migliore, fino ad affossarlo, distruggerlo e riassorbirlo nella merda generale. Questo è quello che hanno provato a fare con Josè (che però li ha smerdati cagandogli in faccia un triplette e salutando col dito medio questo paese di merdaiuoli) ed è quello che stanno facendo con l’Inter adesso. Invece di dire “però, meno male che l’Inter ha contribuito a far venir fuori tutto questo marcio, così finalmente ora possiamo goderci uno spettacolo sportivo in cui vince chi se lo merita”, ecco che gli inferiores ribaltano la realtà fino a ricoperire di merda chi invece ha limpidamente dimostrato che, senza imbrogli, i più forti vincono, non solo in questa italietta, ma anche in europa e nel mondo. Invece di costruire monumenti in tutta Italia alla prima squadra che abbia conquistato il triplete, oltre a non essere mai scesa nella serie cadetta, ecco che sui meritevoli gli italioti ci cagano sopra. E’ uno sport nazionale con radici profondissime, basti pensare che il più grande uomo mai nato su questo suolo, Caio Giulio Cesare, è stato assassinato a coltellate da suo “figlio” e dai suoi “amici”. Basti pensare che oggi i meritevoli lo prendono in culo mentre i raccomandati e gli analfabeti stanno nelle stanze del potere. Basti pensare che chi sa scrivere non trova chi lo pubblica mentre chi il campo non l’ha mai visto fa il giornalista sportivo e si permette di rovesciare la propria bile sulla più limpida icona dello sport, non solo del calcio, che l’italia abbia mai avuto. Date queste premesse, la revoca non mi stupirebbe più di tanto. Ma c’è un però. Il calcio è l’unico ambito nella vita di tutti noi in cui siamo veramente noi stessi, in cui crediamo veramente in qualcosa, in cui possiamo realmente seguire i comportamenti che ci detta il cuore: possiamo odiare senza vergognarcene; possiamo amare incondizionatamente senza arrabbiarci se non riceviamo nulla in cambio; possiamo cancellare per sempre una persona senza dover chiedere scusa; possiamo mettere una croce su chi disonora la maglia. E’ l’unico ambito in cui rispettiamo VERAMENTE le questioni di principio. E questa E’ una questione di principio su cui NON POSSIAMO MOLLARE.
I porci gobbi e la loro cricca mafiosa quanti anni di sogni ci hanno rubato? Quante speranze ci hanno frustrato? Io ero un ragazzino di 18 quando andai a torino con il sogno di vincere lo scudo, ero lì quando hanno tirato giù ronaldo sotto i miei occhi per poi dare rigore alla juve sul ribaltamento di fronte con tutta la nostra panchina in campo a protestare. Chi me lo restituisce quel sogno? E nel 2002 a verona, sempre ronni per terra e l’arbitro che gli fa su su, giocare? Chi me lo ridà quello scudo? Per non parlare degli sfottò, luglio e agosto l’Interista, non vincete mai…chi mi risarcisce di quelle umiliazioni? PINO DEI PALAZZI????????
No ragazzi, su questa cosa non si molla. Non possiamo accettare di essere considerati alla stregua di questi miserabili inferiori spurghi mafiosi. Noi siamo Interisti. Noi siamo meglio.
Fiducia totale nella società e in MM, ma se questi buffoni dovessero arrivare veramente a toglierci ciò che per noi è solo un MINIMO RISARCIMENTO di 15 anni di soprusi, a quel punto dobbiamo veramente far qualcosa NOI. Noi vogliamo il calcio. Se ci vendono il wrestling, noi il prodotto non lo compriamo più. Ci hanno venduto il wrestling sottobanco per anni, e chi si azzardava a dire che c’era il trucco veniva azzittito (ricordate Figo?). Ora che i trucchi li abbiamo smascherati, il loro wrestling possono infilarselo dritto su per il culo!